Accetta le condizioni per il rispetto della privacyPrivacy Policy.

Invio...
Il tuo messaggio è stato inviato. Grazie! Chiudi questo avviso
Riprova. Chiudi questo avviso

Richiesta Visita

Nel caso voleste richiedere subito un appuntamento,potete contattarci ai nostri recapiti

Telefono:
3461819571

E-mail:
francesca.piselli@gmail.com

Image

2/10/2017 · Domande e Risposte ·

Che differenza c’è tra uno psichiatra , psicologo e psicoterapeuta ?

Lo psicologo è una persona che ha concluso un percorso di laurea di cinque anni in Psicologia, ha svolto un anno di tirocinio presso strutture pubbliche e private ed ha superato un esame di Stato che ha permesso la sua iscrizione all’Ordine Nazionale degli Psicologi. Ogni regione italiana ha un proprio ordine e solo dopo l’iscrizione all’ordine della regione di appartenenza, lo psicologo può esercitare la professione.
Lo psicologo può avere una formazione in diversi ambiti tra i quali quello clinico, organizzativo, di comunità, dell’età evolutiva. Può operare in contesti quali la scuola, le strutture pubbliche e private, le aziende, gli ospedali. Le attività che svolge riguardano il sostegno psicologico, la somministrazione di test, la psicodiagnostica, i colloqui individuali e di gruppo, la selezione del personale, la formazione e la valutazione del potenziale.


Lo psicoterapeuta è una persona laureata in Psicologia o Medicina, iscritta al relativo Albo e che ha sostenuto una formazione post-universitaria di almeno 4 anni presso un istituto riconosciuto dal M.I.U.R -Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca. Durante questo percorso, è obbligatorio sostenere almeno 400 ore di tirocinio gratuito presso strutture convenzionate e alcune di queste scuole richiedono all’allievo di sostenere un percorso di terapia personale. Le scuole di specializzazione si differenziano a seconda del quadro teorico di riferimento ed ogni approccio prevede l’utilizzo di tecniche e strumenti che lo caratterizzano. Lo psicoterapeuta utilizza come strumenti principali il colloquio clinico e la relazione terapeutica.
Lo psichiatra è una persona laureata in Medicina che ha conseguito una specializzazione in psichiatria. Tratta i disturbi mentali dal punto di vista medico ed è autorizzato a prescrivere psicofarmaci. Può collaborare con lo psicologo e lo psicoterapeuta nei casi in cui il paziente segua una terapia farmacologica e psicologica. Lo psichiatra, qualora volesse, può richiedere l’iscrizione all’albo degli psicoterapeuti e di conseguenza ricoprire anche questo ruolo.

Perché rivolgersi ad uno psicologo?

Questa è una domanda che spesso ti sarai posto. Ed è una domanda che mi viene rivolta da molte persone. La risposta ti sembrerà banale ma è la più semplice: quando ne senti il bisogno. Ci rivolgiamo al dentista quando abbiamo dolore ai denti, all’oculista per controllare la vista e a tutti gli altri medici specialistici quando avvertiamo un dolore fisico.


Quando rivolgersi allo psicologo? Quando sentiamo di avere una difficoltà, un problema che non riusciamo ad affrontare da soli, quando parlarne con un amico non basta perché ti dice la sua opinione e ti consola ma la sensazione che tu provi rimane la stessa. Ed è difficile rispondere a questa domanda. Ognuno di noi è un essere unico, diverso dall’altro. E anche ciò che vede come un problema o una difficoltà è diverso per ognuno di noi e può riguardare qualsiasi ambito: lavorativo, familiare, relazionale. Anche il modo in cui affrontiamo le situazioni cambiano da persona a persona. Ognuno è differente dall’altro ed è questo che ci rende unici e speciali.

Ho bisogno dello psicologo?

Ascoltati. Nessuno ti conosce meglio di te. Nessun altro può dire se stai bene oppure no, se sei spaventato o triste, felice o preoccupato. Lascia fuori quello che dicono gli altri. Prenditi il tuo tempo e ascoltati. Cosa non ti piace di ciò che fai? Cosa vorresti di diverso per te? Come mai ti senti sempre in ansia/triste/preoccupato/irritato? Come mai non riesci ad instaurare relazioni stabili nel tempo? Cosa vorresti di diverso nel rapporto con il tuo partner? Perche non riesci a comunicare con i tuoi figli? E perché il tuo capo sembra sempre che ti critichi?


Queste sono solo alcune delle tante domande che ti starai ponendo in questo momento. E ascoltandoti davvero forse sentirai il bisogno di rivolgerti ad uno psicologo poiché magari vorrai cambiare qualcosa di te o vorrai scoprire qualcosa in più su te stesso. E ciò non significa essere deboli o malati, significa prendersi cura di sé e volersi bene.


Image

Desideri prendere un appuntamento
o ricevere maggiori informazioni ?